CORDILLERA APOLOBAMBA

In bianco la posizione occupata dalla Cordillera Apolobamba. Blu= Lago Titikaka. Giallo= Villaggi principali. Verde= Confine Bolivia/Peru. Rosso= Strade principali.
Nevado Cuchillo 1° nel 2003

La Cordillera Apolobamba si estende, a nordest del Lago Titikaka, grosso modo fra i 14°30' ed i 15°10' di latitudine sud con un andamento Nord-nord-ovest/Sud-sud-est. A nordovest è attraversata dal confine con il Perù: alcune montagne vicine ai 6000 m si trovano proprio in Perù ma la maggior parte della catena è boliviana. Tutta la catena montuosa più l'altiplano ad ovest fino al confine con il Perù ed una parte delle montagne e valli che si estendono ad est e che digradano verso il bacino amazzonico sono protette da un parco ( Area natural de manejo integrado Apolobamba-ANMIN) che, pur non essendo dichiarato parco nazionale detta le regole di comportamento al proprio interno.I centri abitati principali sono tre: Charazani a sud , che può essere definita la principale porta di accesso alla zona, Ulla-Ulla ad ovest e Pelechuco a nordest.La zona è servita da mezzi di trasporto pubblico ma i collegamenti con La Paz sono poco frequenti e comportano viaggi della durata di molte ore- 7/8 fino a Charazani e una dozzina fino a Pelechuco; durante la stagione delle piogge i tempi si allungano  anche di molto.I mezzi di trasporto sono costituiti da autobus e da camion che sono adibiti al trasporto di persone. Questi ultimi sono particolarmente scomodi, polverosi e freddi, sopratutto di notte e nella stagione invernale. Nel maggio 2012 la strada asfaltata terminava ad Escoma, ultimo villaggio sul lago Titikaka, prima di dirigersi verso nordest per raggiungere la parte più alta dell'altipiano. Ulla Ulla, villaggio che da il nome al Parco si trova a circa 4300 m slm. Alcuni km prima, una deviazione sulla destra conduce a Charazani che si trova a soli 3200 m di altitudine. Alloggiamenti- è un po' difficile chiamarli alberghi- si trovano a Charazani e Pelechuco mentre a Ulla Ulla non si trova niente per trascorrere  la notte se si eccettua la sede del Parco che può fornire dei letti, se disponibili, gratis. Si può lasciare una piccola offerta ma in genere non viene accettata. Sembra che ci sia un alojamiento anche a HiloHilo (2012). La cordillera è attraversata in senso ovest/ est da due strade che collegano l'altipiano con i bassipiani amazzonici. La prima collega Ulla Ulla con Hilo Hilo sul versante est della cordigliera attraversando il Paso Osipal a 4920 m, mentre la seconda, alcuni km più a nord raggiunge Pelechuco passando per il Paso de Pelechuco (4860 m). La strada che raggiunge Pelechuco segna il confine tra la parte nord, più selvaggia ed isolata, dalla parte sud, relativamente più abitata ed accessibile. Le montagne dell'Apolobamba sud sono leggermente più basse di quelle situate nell'Apolobamba nord. L'unico seimila, il Chaupi orko(6044 m) si trova a nord della strada per Pelechuco ed  è condiviso con il Perù.Le quote delle montagne, riportate sulle due mappe pubblicate dalla Royal Geographic Society non sono sempre attendibili: alcune sono sbagliate di circa 200/300m in eccesso, come nel caso di Akamani, Yana-Orko e Cuchillo1° quotati 5600/5700 metri. Dovrebbero  essere sui 5400 m. Circa 100 m più bassi dovrebbero essere Canisaya, Cavayani e Coruquini. Esatte sembrano invece le quote di Huellancalloc, Iscaycuchu, Mita, Cololo, Huanacuni, Nubi e Posnansky. Gli errori più evidenti sono concentrati nella parte più meridionale  della catena montuosa, probabilmente per un rilevamento topografico carente e non aggiornato. Le quote delle cime a nord del Paso de Pelechuco si direbbero esatte. L'unico problema in questa zona  riguarda il gruppo dei Nevados Katantica: ho provato ad identificare le cinque cime che lo compongono ma non sono riuscito a venirne a capo completamente: le due mappe della R.G.S. sono contrastanti e nemmeno una ricerca nel web mi ha permesso di arrivare ad identificarle con sicurezza. Speravo di poter accedere alla biblioteca pubblica di Charazani per trovare delle mappe e delle pubblicazioni che mi aiutassero nel mio intento ma nel maggio di quest'anno (2012) era chiusa, senza nessuna spiegazione. L'ultima soluzione potrebbero essere la consultazione degli archivi del Club Andino Boliviano di La Paz o di qualche guida boliviana qualificata ma, non ne ho avuto il tempo. La guida L.P. sulla Bolivia, e le due guide di Yossi Brain ( "A Climbing Guide" e "Trekking in Bolivia"), si basano sulle mappe della R.G.S. e quindi ne riportano anche gli errori. Più attendibile risulta la guida sulle Ande di John Biggar (The Andes). Si può consultare anche il libro di Jill Neate "Mountaineering in the  Andes", pubblicato nel 1994, per conoscere la cronologia delle ascensioni alle cime. 

 

   

ESPAÑOL

 La Cordillera Apolobamba se extende, al noreste del Lago Titikaka, mas o menos entre los 14°30' y los 15°10' de latitud sur. Al noroeste es cruzada por la frontera con el Perù: algunos nevados de aproximadamente 6000 m se encuentran en territorio peruano pero la mayoria de la cordillera està en territorio boliviano. Un parque, Area natural de manejo integrado Apolobamba (ANMIN) ( Parque de UllaUlla) se extende sobre toda la cordillera y el altiplano al oeste de esa, hasta la frontera con el Perù. Todavia no es un parque nacional.

Los poblados mas importantes son tres: Pelechuco al noreste, UllaUlla al oeste y Charazani al sur que es la puerta de acceso principal a toda la cordillera y al parque. Todos estos pueblos tienen servicio de transporte publico, buses y camiones, desde La Paz: 7/8 horas hasta Charazani y 12 hasta Pelechuco. En la temporada de las lluvias estos tiempos se pueden alargar mucho.

En mayo de 2012 el camino asfaltado acababa en Escoma, cerca de las orillas del Lago Titikaka. Luego de Escoma el camino sube lentamente al altiplano de UllaUlla hasta llegar a un desvio, a una altura de 4300 m aproximadamente: a mano derecha se baja en 20 km a Charazani (3200 m) mientras derecho, en media hora se llega al pueblo de UllaUlla. Alojamientos y residenciales se encuentran en Pelechuco y Charazani. En cambio en Ulla Ulla se puede pernoctar solo en la sede del parque-La Caba si hay camas libres.

Tambien en HiloHilo se puede encontrar una o dos habitaciones donde el señor Santiago pero sin baño.

Dos caminos cruzan la Cordillera Apolobamba para conectar el altiplano con los valles al este de la cordillera: la primera conecta UllaUlla con HiloHilo cruzando el paso Osipal 4920 m, mientras la segunda conecta Antaquilla con Pelechuco por el paso de Pelechuco 4860 m.

Este segundo camino separa la Apolobamba norte, mas salvaje desde la parte sur, mas poblada y relativamente mas asequible. Las cumbres de Apolobamba norte son mediamente mas altas que las del sur. La unica cumbre de 6000 m (Chaupi Orko 6044 m) se encuentra en la parte norte y hace frontera con el Perù.

Las cotas de las cumbres relatadas en los mapas y croquis de la Royal Geographical Society no siempre son fiables: creo que se deben bajar entre los 100 y los 300 metros, sobre todo en la parte sur. Por ejemplo Akamani, Cuchillo 1° y Yana Orko tienen altura de 5400 m aproximadamente, mientras Huellancalloc, IskayKuchu, Mita, Cololo, Huanacuni, Nubi y Posnansky al parecer tienen cuotas exactas.

Al norte del Paso de Pelechuco las cuotas tambien parecen exactas. El problema mayor concierne el grupo de los Katanticas: los dos mapas de la R.G S. no aclaran la posicion y los nombres de las cumbres ni pude encontrar algo en el web. La mejor solucion podria ser el Club Andino Boliviano o algun Guia en las agencias que organizan escaladas en las cordilleras bolivianas. 

Pelechuco Huaracha- vista dal Paso de Pelechuco verso Nord. Vista desde el Paso de Pelechuco hacia el norte.