Video Cordillera Los Lipez

LOS LIPEZ

Che adori la Bolivia credo che lo abbiate già capito. La zona che amo di più, però, è proprio questa: dal Salar de Uyuni compreso fino alla frontiera con Cile e Argentina. Qui non troverete cime innevate o picchi arditi (della cui ascensione vantarvi con gli amici) ma solo una grande quantità di vulcani più o meno estinti e più o meno erosi, di barrancos e ciudades de piedra erose dal vento e dagli eventi atmosferici, di paesaggi infiniti, di laghi poco profondi e variamente colorati con pocchissimi abitanti ed ancor meno turisti, (escludendo il tour delle lagunas verde, colorada ecc). Conoscere e scoprire questa parte di Bolivia era, ed ancora lo sarebbe, il motivo principale dei miei viaggi sulle Ande. Purtroppo manco da questi luoghi da quasi 10 anni.  

Cerro Uturunco.Quota 5700 circa
Arrivato fino a quota 5700 in parte con jeep ed in parte camminando. Raffiche di vento fortissime-mi facevano barcollare- e la cima avvolta da una densa nube scura, mi hanno convinto a fare dietrofront. Con il bel tempo il Cerro Uturunco è il seimila più facile al mondo. Potrebbe essere una ulteriore attrattiva per le Agenzie turistiche di Uyuni.
Rio San Juan de lOro
Confine naturale tra Bolivia ed Argentina per alcune decine di chilometri. Zona molto arida e quasi disabitata.
San Antonio de Lipez (viejo)
Lungo la strada che unisce Tupiza o Atocha con Quetena Chico e Laguna Colorada si incontra il villaggio di San Antonio de Lipez. In realtà quello è San Antonio nuovo. Quello originale è il soggetto di questa clip: fino agli anni '70 del secolo scorso era abitato da più di mille persone, forse anche duemila. In quegli anni la miniera, dalla quale si estraeva anche argento , si esaurì. Poichè l'altitudine (4600 m) e l'aridità del clima non permettono l'agricoltura ne l'allevamento di lama e pecore, gli abitanti furono costretti ad abbandonare il paese. Alcuni, pochi, si trasferirono nel nuovo San Antonio, situato ad una quota di 4200 m, ma la maggior parte emigrò più lontano verso Potosì, Uyuni, Oruro, La Paz . Oggigiorno è un villaggio fantasma abitato solo da qualche lucertola. P.S. La leggenda vuole che il Diavolo sia all'origine dell' abbandono del villaggio.
Zorro culpeo o zorro andino